Mentre stiamo preparando due sorpresine per voi, ecco un piccolo video con antiche immagini inedite del poeta Marco Corsetti che aspetta l’autobus nel posto sbagliato per ricordare che il laboratorio di musica e poesia L’Orastrana quest’anno festeggia venti anni di esistenza.

[cnat - orastrana.it]

L’Orastrana dal vivo all’Extra a Recanati MC l’otto novembre 2008, prima degli Offlaga Disco Pax.
Due improvvisazioni strumentali: "Another Pterosaur Dub", "Jazz Locovez".
Qui c’è un altro estratto dalla performance.

L’Orastrana live at the Extra in Recanati MC, Italy, Nov. 8th 2008, before Offlaga Disco Pax live set.
Two Instrumental improvisations: "Another Pterosaur Dub", "Jazz Locovez".
Clicking here you can reach another snippet from that performance.

Bellezza casuale [8]
A volte la funzione “completamento automatico” di Google genera vera e propria poesia.
[tom - orastrana.it]

Bellezza casuale [8]

A volte la funzione “completamento automatico” di Google genera vera e propria poesia.

[tom - orastrana.it]

Questo brano è stato registrato il primo febbraio 2009 durante la performance dell’OrastranaIl si bemolle dell’avvenir”, nell’ambito della rassegna di musica e letteratura "Sil-La-Bo", organizzata dall’ARCI di Recanati MC, che coinvolgeva oltre all’Orastrana anche Antonio Malagrida con Enrico Paolucci e Federico Tiburzi, i Li.B.Ra. con Marco Scarponi e Augusto Amabili, Giulia Elisei con Vanni e Flamì’ di Luponair (Radio Erre) e l’immenso Massimo Zamboni.
La poesia è "Arcadia Felix", di Carlo Natali.
Al basso c’è Mauro Rocchi e ai marchingegni elettronici c’è Thomas Graber.

[Kat - orastrana.it]

“Città invisibili”, triple album by L’Orastrana, is a work freely inspired by the book “Invisible cities” by Italo Calvino.
Eleven instrumental tracks for eleven journeys through the eleven themes distinguishing the fifty-five cities of the book, the real cities, the imagined and imaginary cities of the boundless Kublai Khan’s empire, seen through the Marco Polo’s eyes. Eyes that, like in the book, look where nobody else looks.
L’Orastrana are Carlo Natali, electronic music composer and poet, the bass guitar virtuoso Mauro Rocchi and the electronic music producer Thomas Graber.

The whole thing is freely downloadable from our official website orastrana.it under the ‘Audio’ section.

Released by: Orastrana.it
Release/catalogue number: 004 
Release date: Oct 31, 2009

Un frammento della performance del laboratorio di musica e poesia L’Orastrana alla edizione 2010 di Artika Festival, il 6 giugno di quell’anno, presso il Chiostro di Sant’Agostino di Recanati MC, prima dei Bachi da Pietra.
Il racconto è "Favola dell’omino del ministero", di Carlo Natali, letto dall’autore.
Poi ci sono Thomas Graber che cura l’elettronica e Mauro Rocchi al basso elettrico.

[Kat - orastrana.it]

Questo brano è stato registrato durante il’happening di musica e poesia dell’Orastrana chiamato “Work in progress, part 9” all’Ambient Pub di Tolentino MC, la sera del 31 ottobre 2007.
La serie dei live act “Work in progress”, che l’Orastrana mise in atto tra il 2004 e il 2008 coinvolgendo anche altri artisti, era basata sull’improvvisazione e sull’empatia, nonché sul recupero e manipolazione dei materiali registrati nel live act precedente.

A un certo punto del pezzo, verso la fine, c’è "Pelta, sarissa e sega", una poesia di Carlo Natali.
Al basso c’è Mauro Rocchi e ai marchingegni elettronici ci sono Thomas Graber e Carlo Natali.