Italy, Ascoli Piceno at Christmas [photos by Mauro Rocchi]

Foto: Mauro Rocchi
[orastrana.it]

Foto: Mauro Rocchi

[orastrana.it]

Al mio paese c’era Gegia, una gazza ladra intelligentissima e socievolissima che un gentile signore aveva salvato dalla morte da piccolina e aveva pian piano addestrato.
Viveva nei tetti del paese, interagiva e giocava con tutti e, pian pianino, la gente ha cominciato a volerle bene.
Poi un giorno è scomparsa ed è stato un gran dispiacere un po’ per tutti.

[cnat - orastrana.it]

[video di Rino Casto]

Sono passati nove anni dalla scomparsa di Stefano Facchielli AKA D.RaD, l’uomo dietro al suono degli Almamegretta.
Questo video di Luigi Bombace (tratto dal canale Youtube di Gennaro T, storico batterista della band) è una eccezionale testimonianza che li mostra al lavoro a Procida nel 1994 su quello che sarà uno dei dischi imprescindibili di quell’epoca, "Sanacore".

Adorai incondizionatamente gli Almamegretta, all’epoca, fin da quasi subito.
Me li fece scoprire Luciano, il batterista della band dove cantavo. Mi portò al Barfly, lo storico locale di Recanati, dicendomi "vieni a sentire questi, che sò’ favolosi".
Era proprio il 1994, pochi mesi prima degli eventi ripresi in questo video, ed era il tour del primo album.
Rimasi folgorato, ma folgorato al modo mio di folgorarmi ai concerti, ossia fermo, imbambolato in piedi, a non perdermi neanche una nota in mezzo alla gente che balla. Non avevo mai sentito un suono così ampio, profondo, pulito, nitido.
In seguito li ho visti di nuovo dal vivo altre cinque o sei volte, lungo gli anni novanta.
La loro musica ha seriamente accompagnato per un bel po’ la mia vita, per cui le immagini di questo video, ogni volta che mi capitano davanti agli occhi, mi fanno commuovere.
E poi c’è qui un dettaglio totalmente personale che me le rende, se possibile, ancora più care: il bassista, Mario Formisano, indossa la felpa con il logo di quel locale dove li vidi suonare qualche mese prima, il Barfly. Un posto che ormai non esiste più da tempo e che all’epoca, con la sua programmazione di concerti, era il nostro faro nella notte.
Ah, hum, ho capito, sto divagando.

[cnat - orastrana.it]

Parecchi anni fa, verso la fine degli anni novanta, Mauro e Claudio Rocchi (quelli che poi sarebbero confluiti nel progetto dell’Orastrana) e io, con altri ottimi musicisti, partorimmo il progetto "Regina Zabo" (era il periodo in cui ero appassionato di Daniel Pennac).
Era una cosa a metà tra lo smooth jazz e il dub dei fratelli rocchi e la mia scalcinata poesia.
Ma non era facile, a quei tempi, suonare queste robe nella Marca centrale, così dopo un po’ -travolti dalle tribute bands- lasciammo stare.
Il progetto ebbe poi una breve nuova vita qualche anno dopo, col semplice nome di "Zabo", con il jazzista Paolo Cossa, ma anche lì dovemmo desistere, ahimé.
Lo spirito del gruppo poi confluì nell’Orastrana, in una qualche maniera.
Questo video documenta una delle rare esibizioni dal vivo della band nella sua prima formazione, nel gennaio del 1999.

[cnat - orastrana.it]

Una meravigliosa foto di suonatori e ballerini di Saltarello da qualche parte nelle Marche, tanti anni fa.L’immagine viene dalla pagina Facebook "Educazione Marchigiana - Tutto quello che il tuo nonno marchigiano ti ha detto e non hai saputo capire", che vi invito a cliccare se vivete nella Marca (ma anche se venite da fuori).
[cnat - orastrana.it]

Una meravigliosa foto di suonatori e ballerini di Saltarello da qualche parte nelle Marche, tanti anni fa.
L’immagine viene dalla pagina Facebook "Educazione Marchigiana - Tutto quello che il tuo nonno marchigiano ti ha detto e non hai saputo capire", che vi invito a cliccare se vivete nella Marca (ma anche se venite da fuori).

[cnat - orastrana.it]

2004-02-24_0489 - Pievebovigliana MC
[foto: Carlo Natali - orastrana.it]

2004-02-24_0489 - Pievebovigliana MC

[foto: Carlo Natali - orastrana.it]

2004-03-09_0680 -San Severino Marche MC
[foto: Carlo Natali - orastrana.it]

2004-03-09_0680 -San Severino Marche MC

[foto: Carlo Natali - orastrana.it]

2007-04-24_4074 - Sant’Agnulìttu, Tolentino MC

[foto: Carlo Natali - orastrana.it]

2007-04-24_4074 - Sant’Agnulìttu, Tolentino MC

[foto: Carlo Natali - orastrana.it]

Retro-Grafica: Sergio Toledo in Italia [2 di 2]

Il cinque ottobre 2007 io e il mio compare d’Orastrana Mauro Rocchi andammo al Museo Internazionale Dinamico di Arte Contemporanea (MIDAC, ex chiesa di San Sebastiano - Belforte del Chienti MC) all’inaugurazione di "Retro-Grafica", la prima personale in Italia dell’artista messicano Sergio Toledo
Là ho scattato alcune foto, che a suo tempo postai anche su equilibriarte.org (credo siano ancora là, anche se in quel posto sono cambiate parecchie cose dall’epoca).
Non è un vero e proprio reportage ma piuttosto un insieme di miei punti di vista estremamente soggettivi su quei piccoli grandi gioielli esposti da Toledo -che a loro volta sono scatole cinesi di riflessioni sull’antico mestiere del tipografo realizzate con materiali d’epoca- che mi piace ripostare qui su Tumblr affinché non vadano persi.

Sergio Toledo è nato l’8 di ottobre del 1979 a Tecate, Baja California, Messico, dove a tutt’oggi vive e lavora.
Ha lavorato da sempre nei vari campi della manipolazione delle tecniche di stampa.
Nel 2006 la sua mostra “Retro-gráfica” si è tenuta nella galleria dell’istituto di Baja California a Tecate, presso la galleria Acord-Arte di León, Guanajuato e nell’Accademia di Belle Arti “San Alejando” all’Havana, Cuba.
La sua mostra “Tijuana Retro” si è tenuta nell’Espacio Cultural Independiente Sótano de Rita, Tijuana, Baja California.
Inoltre, ha partecipato a più di venticinque mostre collettive a Baja California, Morelos, Distrito Federal, nei Paesi Bassi, a Cuba, in Italia e in Spagna.
Il suo è un lavoro che fa incursioni nella scultura, nella grafica, nell’incisione, nella pittura, nell’elaborazione di carta, nella performance e nell’installazione.
Ha anche collaborato alla creazione di sculture monumentali a Città del Messico e Tecate, Baja California.

[Carlo Natali - orastrana.it]